Dicono di me

Demetrio Cento

Egregio dott. Lamberti, la sua è indubbiamente una proposta encomiabile che evidenzia lo spirito con il quale spesso le migliori energie del privato sociale e sanitario di questa città si rendono disponibili per il bene comune.

Questa sua personale disponibilità purtroppo si scontra con alcuni preconcetti, già emersi nel passato in più occasioni anche nel settore sociale, che evidenziano come la parte pubblica sia sempre restia ad accogliere il contributo della parte privata, quasi a voler rimarcare, con il rifiuto, differenti livelli di affidabilità, che di fatto non esistono.

È evidente l’indisponibilità della parte pubblica a richiedere la collaborazione del privato in una strenua difesa di “lesa maestà” che nella realtà quotidiana di questa città non avrebbe alcun motivo di esistere.

Spiace dovere constatare che pur di non chiedere collaborazione al privato, riconoscendone così la “valida esistenza” e soprattutto acclamarne la necessità, siano disposti a calpestare i diritti dei cittadini, ma questa è una storia che purtroppo ho già vissuto e vivo quotidianamente nella battaglia dei diritti sociali dei più deboli.

Non demorda dottore, anche se per un attimo verrebbe voglia di girarsi dall’altra parte e pensare a sé stessi.

Antonio Barbatano

Una persona con un grande rispetto verso la popolazione ed un senso civico enarrabile, mi ha contattato personalmente il dott alle 21,30 per darmi conferma di un tampone per mia madre… Serietà e professionalità, ce ne fossero di questa gente, chapeau

Adriana Mugello

Reggio Calabria dovrebbe essere molto grata. Sono certa che se Lamberti fosse sindaco di questa città, le cose andrebbero in maniera molto ma molto diversa. Il piano vaccinale dovrebbe essere affidato a lui. In quanto ad organizzazione, non lo batte nessuno.

Mi complimento per la Sua specchiata personalità chiaramente scevra da interessi personali et similia, e La ringrazio per tutto ciò che fa per questa sciamannata comunità che un tempo era una città.
Un caro e cordiale saluto.
Roberto Praticò

St.mo Dr. Eduardo  Lamberti Castronuovo le contingenze, mio malgrado,  non mi hanno consentito, come sarebbe stato mio vivo desiderio e come le avevo promesso, di venire a salutarla e rigraziarla personalmente anche su quanto da lei espresso sul CORONAVIRUS, pensiero che mi ha ispirato la prima ondata della PANDEMIA.Rientrata a Reggio da poco, dopo un lungo soggiorno romano, ho avuto il piacere di apprezzare, seguendo la trasmissione TV SALUTE, la sua partecipazione con la ripresa dell’informazione, da lei magistralmente e sapientemente condotta, e non trovo le parole adatte per esprimere il bene che ci procura attraverso i suoi sempre esaustivi consigli sull’attuale particolare momento, causato dalla seconda ondata del VIRUS e sul pericolo ancora incombente.La sua fervida attivita di informazione è veramente PREZIOSA: si evince la PASSIONE di chi con NOBILE CUORE, scevro da interessi di parte , mira al bene comune, al servizio di tutti i cittadini.E’ un’ informazione attraverso la quale con i suoi suggerimenti apprezzabilissimi, di cui tutti abbiamo ne bisogno, mette in atto il MESSAGGIO CRISTIANO: scaturisce la sincerità di intenti e manifesta il suo impegno sentito per sollevarci e non farci sopraffare dalle terribili spire  DEL VIRUS che ,ancora una volta,  si è affacciato con piu’ virulenza sull’intero pianeta.Ma se questa seconda ondata, dopo la breve pausa estiva, non ci ha colti impreparati, sono fiduciosa che con le armi in nostro possesso, messe da qualche giorno in atto dal tanto auspicato vaccino, uno squarcio di  LUCE, illuminando la nostra vita con la SPERANZA, riuscira’ ad attenuare e a sconfiggere  il MOSTRO DEL SECOLO,come definito dai piu’, per allontanare definitivamente lo stato di inquietudine che alberga da tempo nei nostri cuori che, fiduciosi,anelano ad una pace serena. A Ischia dove l’estate scorsa, come ogni anno,ho soggiornato per quindici giorni, mi è stata organizzata una serata speciale attraverso la quale ,il mio pensiero sul CORONAVIRUS, da lei apprezzato e posto sul suo sito, ha riscosso unanimi consensi.Mi consenta un ulteriore pensiero, commossa per il grande amore che nutre per la TERRA che ci ha dato i natali, amore innato nel cuore di ogni essere umano perchè ” SACRA E’ LA TERRA CHE CI HA DATO I NATALI”. La nostra Reggio” la piu’ bella che ci sia” ,oggi “COME UNA NAVE SENZA NOCCHIERO, IN GRAN TEMPESTA” forse e,senza forse, con la sua guida avrebbe avuto la svolta auspicata dai piu’.Colgo l’occasione per inviarle gli auguri piu’ sentiti di un anno sereno, ricco di salute e di ulteriori affermazioni morali ancor che materiali, in un crescendo,rendendomi anche interprete dei sentimenti sempre dei piu’ ,di ammirazione per la sua fervida attivita’ professionale a favore della citta’ e dei suoi concittadini, che, sempre speranzosi, auspicano un futuro migliore.Cordialmente e con stima Giacomina de Angelis 

Poche persone sono generose e intellettualmente limpide come lei dott.Eduardo, consideratemi a vostro incondizionata disposizione, per qualunque cosa io possa esservi utile, sino alla fine dei miei giorni, ancora grazie di esistere. pietro Balistreri

Ancora complimenti,caro Professore, e grazie per averci donato un significativo momento di ristoro dell’anima e della mente a superamento del,sempre in agguato, sonno dell’accidia. Nell’auspicio che questo sia il primo di tanti eventi culturali che tengano vivo lo spirito della nostra Città, Le auguro il meglio cn la stima e il rispetto che sa. Una buona serata! Prof a. Zumbo . Rettore Università Dante Alighieri . Reggio C .

Grazie, Dottore! Qualcosa che ci accarezzi l’anima è sempre gradito. ✨☀️

Complimenti per la consueta sensibilità ….nella speranza che la musica possa contribuire alla crescita civile di questa città che sprofonda inesorabilmente…..

Grazie di cuore.
Ritornare alla Bellezza,unico baluardo di civilta’.
Di nuovo Grazie

Grazie!! Il concerto di capodanno è arrivato dritto al cuore e ci ha fatto sentire come a teatro. ❤

Un evento piacevole con noti brani adatti alla serata . Speriamo che nel futuro si possa ripetere.
Un caro saluto

Un sentito grazie per il godimento procuratoci con l’eccellente concerto, che insieme a mia moglie abbiamo seguito con grande partecipazione emotiva.
Grazie ai giovani , al maestro, alla preziosa regia di ReggioTV e a te, instancabile ispiratore!

Grazie per il bellissimo regalo che hai fatto alla nostra Città.
Sei riuscito a creare l’aspettativa giusta per un grande evento. Non vedevano l’ora che iniziasse!
Insieme a Luisa avremmo preferito gustare il concerto insieme a Te e Gabriella dal vivo, ma è stato bello guardarlo anche in TV!
Ad maiora semper Amico mio!

Grazie dottore e complimenti ancora per tutto quello che fa per la nostra città 👏👏👏un caro saluto.

Ancora una volta grazie a RTV e al suo ineguagliabile “EDITORE”

Le esprimo la mia sincera stima per l’iniziativa , sia perché la musica è uno strumento di “ riscatto “ ( rubo un suo termine ) la musica è vita , sia come Medico ( come ha detto anche Lei ) categoria che è in prima linea anche e soprattutto la pandemia . I miei ossequi e grazie ancora per avermi messo a conoscenza del bellissimo evento

Grazie Edy per la piacevole diretta dal Cilea del Concerto dei giovani del Conservatorio che tu promuovi. Buon anno 2021 di successi.

Gentile dottore, La Calabria ha bisogno di lei!!! È vergognoso portare al Parlamento deputati che mettono alla gogna, con argomenti poco veritieri, la nostra Calabria. Sono arrabbiatissima…. e se neanche i politici riescono a rappresentarci e a darci speranza e “positività” hanno loro fallito il loro compito e sono pregati a dimettersi nell’ immediato. Che si informi meglio il “poco “onorevole Occhiuto sugli  esempi di eccellenza nella Sanità pubblica e privata. Se poi i nostri deputati non fanno nulla per risollevare  la nostra sorte, come per esempio farci uscire nell’ immediato dal commissariamento  che se ne stiano a casa. Grazie .

Maestra Maria

 
 

Stimato Dottore, La mia ammirazione per Lei cresce di giorno in giorno. Condivido in pieno quanto da Lei detto nelle ultime due trasmissioni di reggio tv salute. In verità, in quella odierna ha dato il meglio di sé. Il comportamento, l’atteggiamento da superuomo onnisciente e detentore della verità del personaggio di cui Lei parla merita indignazione e biasimo. merita, soprattutto, le Sue dure considerazioni. Molte altre voci, ugualmente libere e piene di orgoglio e dignità, dovrebbero unirsi alla Sua. Temo, però, che la Sua sia come la voce di “Giovanni nel deserto”. Quando si sveglierà il popolo reggino? E che dire di quella massa di pseudopolitici che fa finta di governare una città ed una regione tanto bella quanto sfortunata?
Non vorrei perdere la speranza. Mi auguro che le Sue parole riescano a toccare i cuori e le menti di coloro
che, per amore di Reggio e della Calabria, finalmente possano cominciare a lavorare e ad agire per il bene di tutti. Solo il merito e la competenza potranno migliorare le cose. Occorre, certamente, tanto coraggio, forza di volontà e, me lo lasci dire, occorre essere uomini liberi come Lei.
Ad maiora, Dottore, a Lei e al popolo reggino. Cordialità.                                                                               Katia Delfino

Gentilissimo Dottore, la ringrazio a nome mio e di mia madre Giulia(80enne) per la quotidiana rubrica che lei conduce con maestria durante il TG su RTV. Sono Paolo Amodeo e vorrei, se lei me lo permette, commentare le parole del signor Gino Strada all’indomani della sua venuta in Calabria. Sono rimasto sconcertato quando ho ascoltato le sue affermazioni stigmatizzando il fatto che se la Sanità calabrese è in queste condizioni lo si deve anche agli enti privati della sanità che agiscono sul suolo calabrese. Se il signor Strada ha delle prove o documentazioni che avvalorano la sua tesi che li renda pubblici a tutti altrimenti dovrebbe solo scusarsi con chi lavora sul territorio calabrese da una vita e offre un eccellente servizio al cittadino. Ma poi dico…invece di rimboccarsi le maniche e dare il suo contributo per uscire fuori da questa pandemia si mette a fare polemica!!!! Inconcepibile….La sua struttura carissimo Dottore è un’eccellenza della nostra città e grazie a lei i miei genitori ultraottantenni possono usufruire di servizi sanitari senza fare file e aspettare lunghi periodi. Strada è andato…. fuoristrada!!!! Spero finisca presto questo commissariamento della sanità e spero che gli enti privati siano parificati a quelli pubblici senza nessuna differenza..solo così si potrebbe avere una sanità più efficace ed efficiente. Per il resto…non abbiamo bisogno di Strada…abbiamo bisogno di Strade sanitarie uguali per tutti…da Sud a Nord senza distinzioni…..GRAZIE 

A PRESTO

Egregio dott.Lamberti non ci sono parole per ringraziarla di quanto sta facendo per difendere la Sanità pubblica e privata, la sua rubrica è interessantissima per le indicazioni che col suo sapere sta dando alla comunità  Reggina e Calabrese, Io purtroppo sono infastidito di tutti questi scienziati che ogni giorno terrorizzano la gente. A mio avviso sarebbe bene usare un linuaggio meno repressivo, come pure si è  cscinti che il pericolo è di fatto la porta.speriao che i vaccini arrivano presto.vorrei sapere secondo lei se sono affidabili. Ip ho mia madre che ha la veneranda età di  104 anni vorrei  sapere secondo lei ,  e quando verrà alla luce questo vaccino gli si può  somministrare. Un vivo e sentito ringraziamento da parte del Presidente dell’Associazione Tre Quartieri per il suo impegno per la difesa della Salute dei cittadini per come prescrive la Costituzione Italiana sulla difesa della salute. Grazie per quello che fa’Un saluto.Nino Pennestri

Caro Eduardo, mi dispiace che tu non sia candidato a sindaco di Reggio. Tu sai che quando non condivido qualcosa di ciò che dici o qualche tua posizione ti ho sempre parlato con chiarezza anche per esprimere eventuale dissenso che poi riguarda dettagli e mai i principi …Ragion per cui esprimere il rammarico per la tua non discesa in campo ha il valore di un riconoscimento obiettivo che saresti stato il sindaco giusto e soprattutto appassionato per questa martoriata città assalita da gruppi famelici e tribù voracissime. Purtroppo questa è l’ennesima lezione di come la politica – i partiti – siano segmenti intermedi della società ormai occupati da mediocri e arrivisti dai quali stare lontano. E’ desolante constatarlo… ma non c’è spazio in politica se non in qualche cosa da ripensare guardando a tempi lunghi… un caro saluto

Carissimo Eduardo.
Ho già da qualche tempo ricevuto  il tuo prezioso “opuscoletto” nel mio attuale domicilio di Cittanova dove , da qualche anno, assisto Palma ( mia moglie affetta da una seria patologia)  collaborato dai suoi familiari.
Ho sfogliato con calma le pagine che scandivano il procedere di un progressivo manifestarsi di un successo personale, familiare  ed aziendale dell’Uomo più concreto fattivo e coerente che ho avuto l’onore di conoscere ed al quale mi lega, oltre che la stima, una vera e profonda amicizia.
Ho apprezzato la mancanza di una “narrazione” che comunque e da chiunque redatta, avrebbe dato alla tua “partecipazione” ( chiamo così quello che tu hai definito opuscolo ) un tono certamente minore di quello  che l’opera ( una serie – cronologicamente ordinata- di “istantanee e documenti ” ) un tono apprezzabilissimo sul piano estetico e sopratutto dei contenuti ( veridici e documentatissimi )..
Cosa dirti ?? Che il Tuo esempio sia da stimolo  ai nostri ragazzi del Sud perchè dimostra loro che la determinazione, la volontà e l’impegno danno i loro frutti anche al sud che non puo’ e non deve più contare solo sui frutti delle “livare” e delle “bergamottare”.
Che Dio ti benedica.
Un abbraccio afettuosissimo
Franco Pendino

 

Caro Edy,

ti imploro di presentarti a Sindaco della città. Solo tu puoi mettere fine allo scempio che le amministrazioni passate e presente hanno compiuto verso la nostra città. Sei la nostra speranza. Hai tutte le qualità. Serietà, competenza, generosità e abnegazione. La città non può chiedere di meglio.

Buon pomeriggio dottore

Io sono Francesca e scrivo da Reggio Spero voglia leggere questa mia mail Volevo solo farle i miei più sinceri complimenti per la sua ottima struttura di qualità dove da anni mi trovo a fare analisi ed esami sia per me che per mia figlia e non ho mai riscontrato problemi o avuto lamentele, sono affezionata a lei e a tutta la sua equipe di persone professionali, preparate, ed educate. Complimenti davvero perché le strutture private o pubbliche uno staff come il suo se lo sognano, e lei è una persona davvero ineguagliabile. La seguiamo sempre nel suo programma “medicina in diretta”, magari fossero tutti i medici come lei.

La saluto e l’abbraccio 

Carissimo Edy,

riaperte le frontiere  siamo tornati a Milano e ho trovato il tuo “opuscoletto”. Si tratta in realtà di un “fact book”, un libro di fatti, non di parole, ma di incontri proficui, di progetti realizzati, di grandi operazioni pensate e portate a termine nello spirito di un desiderio di fare, di rendersi utile, di dire a Reggio di non perdersi d’animo, perché “si può fare”. Gli spunti sono innumerevoli, ma il primo, da citare a grandi lettere riguarda l’attuale emergenza del contagio dacovid-19, che ha messo in ginocchio la Lombardia evidenziando la debolezza del sistema di cure sul territorio e l’inadeguatezza dell’assistenza domiciliare. Bene, una decina di anni prima un articolo intitolato “Strutturare le cure domiciliari per salvare la sanità calabrese” cita un incontro tenuto nella sala Spinelli del Grande Ospedale Metropolitano, in cui il moderatore Lamberti focalizzava il grande problema che poi si è rivelato essere alla base della drammatica crisi della sanità lombarda, costata migliaia di morti e milioni di Euro. Nella lontana Reggio Calabria qualcuno aveva pensatoa indicare una strada che poteva essere salvifica per le regioni del Nord.Purtroppo nessuno ha provveduto a mettere in pratica quello che qualcuno a Reggio aveva visto… .

Sfogliamo l’ ”opuscoletto”: c’è di tutto e di più. Iniziative nel campo delle arti figurative, con la realizzazione di una importante mostra di opere d’arte confiscate, di cui ha parlato la grande stampa nazionale e internazionale,  promozione di incontri musicali, che hanno coinvolto bande locali -vanto della Calabria- e complessi giovanili con cui il Nostro   è  riuscito a far appassionare alla realtà musicale reggina il grande Riccardo Muti, da lui invitato in città.

Nel frattempo però Edy ha creato un centro diagnostico multidisciplinare, di cui la città può andare orgogliosa, una stazione televisiva che trasmette dall’area dello Stretto, sièoccupato dell’organizzazione professionale da presidente dell’ordine dei biologi,ha fattoil consigliere provinciale, il sindaco di un comunee un’infinità di iniziative di cui è riportata traccianel “libro dei fatti”.

A sfogliarlo è un’emozione, perché accanto a eventi che coinvolgono Edoardo, si rivedono personaggi di una Reggio scomparsa e si richiamano fatti e problemi di una città che vuole vivere una vita degna dei suoi cittadini e del suo passato.

Complimenti, caro Edy, da un nostalgico reggino, il tuo amico

Lillo Spinelli

Milano,8 giugno 2020